247_cop-mq33.jpg
Chi è online
 19 visitatori online
Ricerca Articoli
Meteo Arvalia
Nuove foto!
Login
Partners
logo-aeci Aero Club D'Italia 
logo-coni Comitato Olimpico Nazionale Italiano
logo-fai Federazione Aeronautica Internazionale
logo-fiam Fabbrica Italiana Associazioni Modellistiche
Home News Associazione
News - News Associazione

Con una semplicissima ricerca in rete si può trovare la notizia che durante il convegno “Le sfide giuridiche della robotica di servizio: sicurezza, trattamento dati, diritti e responsabilità”, svoltosi in data 11 maggio 2015 presso il Campus Einaudi di Torino, il Ministero dell’Interno, Dipartimento della Pubblica Sicurezza, il 30 aprile 2015 avrebbe emanato un vademecum indirizzato agli operatori delle forze di polizia e un prontuario delle sanzioni applicabili a droni (areomobili a pilotaggio remoto) ed aeromodelli.

Il relativo file, che trovate allegato, riporta la citata disposizione emanata dal Ministero dell'Interno con allegato il cd. "Prontuario delle infrazioni". Pur con qualche dubbio sulla coerenza "formale" delle pagine inserite nel file, peraltro non presente in nessun sito istituzionale (ENAC, ENAV, Ministero dell'Interno, etc), la normativa riportata appare corretta.

Ovviamente la stragrande maggioranza delle infrazioni e sanzioni riguarda gli APR (mezzi aerei a piliotaggio remoto impiegati o destinati all'impiego in operazioni specializzate o in attività sperimantali), ma non sono stati risparmiati neppure gli aeromodelli (impiegati solo per scopi ricreazionali e sportivi, non equipaggiati per volo autonomo e senza ausilio di aiuti visivi per il volo), che trovate citati alle pagg. 18, 19 e 20 in relazione all'art. 23 del vigente regolamento ENAC.

Buona lettura e ...... occhio!

PDF

Ultimo aggiornamento (Lunedì 25 Maggio 2015 09:21)

 
News - News Associazione

IMG-20150321-WA0025

21 marzo 2015. Una giornata semplicemente fantastica!! L'unica mia preoccupazione di Presidente è ora quella di ringraziare tutti, sperando di non dimenticare nessuno: la buona sorte che ha vinto anche la metereologia, regalandoci un giorno completamente senza pioggia; gli allievi, TUTTI PROMOSSI, che hanno affrontato domande toste e un vento altrettanto tosto, ma domato dai loro giovani e sapienti "pollici"; i soci generosi che ci hanno deliziato con le pietanze cucinate e portate al campo per il pranzo....veramente tutto buono... (per non dispiacere a nessuno non dirò che la piazza pugliese era la più buona...shhh...); Luigino Silvestri, che ha voluto fortemente questo evento in concomitanza con gli esami ed ha avuto ragione! I soci che hanno comprato in pochissime ore quasi tutti i biglietti della riffa (qui i vincitori), il cui ricavato sarà reinvestito per il campo; la LOCANDA DEI MASSIMI, che ci ha regalato una cena per due "full optional ". Grazie, infine, ai TUTOR ed al Direttivo, che hanno brillantemente progettato, programmato e realizzato gli esami e la manifestazione. Last, but not least, ringrazio di cuore Stefania e Vincenzo DE LUCA di Hobby & Professional per la loro grande generosità nel fornirci moltissimi e bellissimi premi, che hanno dato rango e qualità alla nostra semplice riffa.

GRAZIE DI CUORE A TUTTI!

Appuntamento al 1° MAGGIO. 

Marco Neri

Foto nella sezione Eventi della Fotogallery

 

Ultimo aggiornamento (Martedì 31 Marzo 2015 07:46)

 
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
News - News Associazione

edge_ch1Ecco, invece, cosa prevede la bozza del nuovo Regolamento ENAC sulla materia che ci riguarda più da vicino: gli aeromodelli.

 

 

 

SEZIONE VI
Aeromodelli
Art. 28

Generalità
1. L’aeromodellista ai comandi dell’aeromodello ha la responsabilità di utilizzare il mezzo in modo da rispettare le regole dell’aria, non arrecare rischi a persone o beni a terra e ad altri utilizzatori dello spazio aereo, mantenere la separazione da ostacoli, evitare collisioni in volo e dare precedenza a tutti.
2. L’aeromodellista è responsabile di ottemperare agli obblighi relativi e a ottenere le eventuali autorizzazioni per l’utilizzo dello spettro elettromagnetico impegnato dal radiocomando.
3. Non è richiesta riserva di spazio aereo se gli aeromodelli hanno:
a. massa al decollo massima minore di 25 kg;
b. massima superficie alare di 500 dm2;
c. massimo carico alare di 250 g/dm2;
d. massima cilindrata totale dei motori a pistoni di 250 cm3; o massima potenza totale dei motori elettrici 15 KW o massima spinta totale dei motori a turbina di 25 kg (250 N) o massima potenza totale motori turboelica 15 KW;
e. aeromodelli a volo libero o a volo circolare vincolato; o
f. aerostati ad aria calda con peso totale del contenitore di gas trasportato per i bruciatori non superiore a 5 kg
e se l’attività rispetta i seguenti requisiti:
g. sia effettuata di giorno e l’aeromodellista mantenga un continuo contatto visivo con l’aeromodello, senza aiuto di dispositivi ottici e/o elettronici;
j. sia effettuata in aree non popolate opportunamente selezionate dall’aeromodellista, di raggio massimo di 200 m e di altezza non superiore a 70 m, in spazi aerei non controllati, ad una distanza di almeno 3 Km dal perimetro di un aerodromo. Non è consentito il sorvolo delle aree proibite o regolamentate.

Ultimo aggiornamento (Lunedì 23 Marzo 2015 13:26)

 
Altri articoli...

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information